top of page

Una donna ha bisogno di perle


Coco Chanel sosteneva che ogni donna avesse bisogno di fili e fili di perle. Non serve che le perle siano vere per essere belle, sosteneva sempre. I fili e la dimensione della perla, secondo l'insegnamento di Coco, aumentano in funzione dell'età, come a decretare il percorso di crescita e di saggezza della donna che le indossa. Le perle raccontano la storia di una persona, e noi crediamo che, oggi più che mai, gli stereotipi legati a questo raffinato gioiello, devono essere un gradevole ricordo. Tutti dovrebbero possedere almeno un filo di perle e sentirsi liberi di indossarle senza regole.

Come nasce una perla dovrebbe ricordarci che nessuno può prendersi cura di noi stessi, meglio di noi stessi. È bizzarro che la perla nasca da una sostanza cristallina, la madreperla, che la conchiglia secerne quando al suo interno penetra un corpo estraneo; lo avvolge e si solidifica su di esso. Una sorta di autodifesa, discreta, silenziosa che trasforma l'intruso in un delicato gioiello. Nasce già levigata, non ha bisogno di essere tagliata o sgrezzata, è perfetta così com'è, come tutti noi.

La perla dona una luce naturale, elegante e sofisticata, rende chic in ogni occasione. Ci hanno raccontato che fosse un gioiello antico, adatto alle nonne e non alle ragazze. Pregiudizi diffusi ma fortunatamente, superati.

Quindi preparatevi a liberare la perla che è in voi: se le possedete è tempo di indossarle, se non le avete, non esitate a farvene dono.

A breve la Collezione Pearl di Muba Gioielli sarà disponibile sul nostro ShopOnline.

312 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page